venerdì 11 aprile 2008

E pioveva e pioveva..... e tirava anche il vento!

(in questa puntata ancora tanta pioggia, una ricetta sfiziosa e una Gatta nera innamorata!)

Io lo sentivo, il nostro amico AlexT, domandarsi ancora "...ma non era la terra del sole?"... e sinceramente cominciavo a chiedermelo anche io!

Avevamo appena lasciato il chioschetto dei ricci al Poetto (curioso!) sazi e felici e ci stavamo dirigendo verso la casa di Zia Teresina e Zio Paolo... ma il vento si era fatto freddissimo e il cielo sembrava di piombo!

Acci e poi Denti!!

Cielo Nero

Suggestivo, non c'è che dire.... ma decisamente freddo!

E infatti arrivati a casa della Zia abbiamo trovato il camino acceso con un bel fuoco scoppiettante... in pieno clima pasquale!

Ma oltre il camino acceso, altre e più gustose erano le sorprese della casetta Ziesca!

La signora padrona di casa ci aveva preparato i ravioli fatti in casa, ricotta e bietolina (come nella migliore tradizione raviolifera) con il piccolo dettaglio che le bietoline erano dell'orticello di casa (ma quante cose ci stanno in quella casetta!!).
Anche il pane fatto era fatto in casa da lei e anche.... il piatto forte, che era ...

... questo...

Indovinello

non avete nemmeno tentato di indovinare!.... proviamo così....

P-15-Panada

Cosa sento? ....
Una torta?..... no no riprova ancora....
Un pane?... ci avviciniamo, ma ancora non ci siamo...
Cosa dice la vocina la in fondo... si si... dica più forte...

E' lei!

"Sa Panada de Anguidda"!

P-16-Panada-e-Tappo

Si! Meraviglioso! Quanto mi mancava questo sapore!

Sa Panada, semplicisticamente, è un timballo di pasta che racchiude carni (sorattutto ovine), anguille, cardi, piselli patate e anche funghi!
Tutti insieme o separatamente!

In Sardegna due città (fra tutte) se ne contendono la paternità e la ricetta originale: Assemini, paese vicino a Cagliari, che tiene la sagra de "sa panada" a giugno, e Oschiri, in provincia di Sassari, dove la stessa sagra si svolge verso la fine di Agosto.

Come nelle migliori favole, la miciapallina è un tipico esemplare Cagliaritano mentre il GrandeGatto trae le sue origini nel Sassarese (nato al di qua del mare e Romano di adozione pluri decennale... ma sassarese nei geni).
Quindi, quando mip e GG discutono di "cose sarde" per uno il punto di riferimento è il Nord dell'Isola mentre per l'altra, senza discussione alcuna, Cagliari docet!

Solo la boccuccia fortunata che ha avuto la fortuna di assaggiare tutte e due le specialità può riscontrare le differenze e anche dire quale sia la migliore.... io mi astengo, per ovvi motivi di campanilismo (della guerra Cagliari Sassari vi parlerò in altre occasioni)!

Assemini Assemini Assemini..... subliminale.......

Panada de Anguidda

P-17-Panada-e-Anguille

Ci sono due modi di fare la pasta che conterrà il ripieno.
Le prime dosi sono quelle di questa che vedete fotografata in questo post (grazie manine sante di Zia) e fra parentesi vi metto le dosi "alternative" che si trovano in altre ricette!

Per la pasta

  • 1Kg. di farina (5 o 6 etti)
  • 1 etto di strutto (3 etti)
  • acqua tiepida e un pizzico di sale

Per il ripieno

  • 1 kilo di anguille (quelle che si trovano da noi raggiungono a mala pena la grossezza di un pollice... di un mio pollice);
  • 500 gr di pisellini
  • 4 0 5 pomodori secchi
  • aglio (a vostro gusto)
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1/2 peperoncini
  • sale, pepe, olio evo

P-19-PanadaUnaFetta

"Trabballai sa farina cun 'ollu e porcu a abba tiepida liggermenti salia. Impastai......"

Ops, mi stavo confondendo!

Versare in una terrina lo strutto, mezzo bicchiere di acqua tiepida e un pizzico di sale.
Incorporare tanta farina per ottenere un impasto piuttosto morbido.
Lavorare l'impasto prima con una bella energia (per esempio aiutandosi con un mestolo di legno), poi leggermente con la punta delle dita fino a renderlo liscio e omogeneo (chi ha pratica di panificazione sa bene cosa intendo).
Facciamo una bella palla, la copriamo con un telo umido e la lasciamo riposare al fresco per circa un oretta.

Tagliare le anguille pulite (consiglio un buon pescivendolo che lo faccia al posto vostro) a trance (5/10 centimetri).
In un tagliere tritate i pomodori secchi, il prezzemolo e l'aglio.
Unite tutto in una terrina, aggiungete un po di olio d'oliva di quello buono buono, i piselli, sale e pepe... andateci parchi con il sale perchè i pomodori sono salati del loro..... e rimestate tutto bene in modo che il condimento sia uniforme.

A questo punto dividete la pasta in due pezzi (quello piccolo sarà circa il quarto dell'altro) e stendeteli con il mattarello a forma di disco.

Con il disco più grande foderate una tortiera a bordi alti di circa 20/25 cm, facendo aderire bene la pasta al fondo e ai bordi.

Versate le anguille e i piselli nella pasta e chiudere posando sopra il disco più piccolo a mo di coperchio.

Unite i due dischi di pasta stringendoli fra le punte del pollice e dell'indice e formando una specie di treccia o cordoncino lungo tutta la circonferenza (prometto che la prossima volta "catturerò le manine sante della Zietta e metteò in filmato!).

L'involucro è ermeticamente chiuso e sa panada è perfetta per essere cotta.

Forno medio, 180/200 gradi, per circa 1 ora (se fate la versione con la carne di agnello ci vuole più tempo... anche due ore).

E' una cottura semplice, tutto a crudo, decisamente ci vuole più tempo a raccontarla che a farla.

E' un cibo meraviglioso!

P-18-PanadaPanorama

Se poi ci unite un'altra panada, con carciofi, piselli e patate.... del buon vino, bella compagnia, chiacchere, racconti e ricordi, niente può competere.... e la serata piovosa passa in un lampo!

Se poi alle chiacchere ci unite, anche, un tiramisù (ma quante ne fa quella Zia li!), dolcini (seguirà ricetta), liquorino e caffè.... passa anche la voglia di andar via!

Alla fine però, de mala 'ozza, abbiamo raccolto le nostre gambe e ci siamo decisi a far ritorno alla casetta nostra, in riva al mare, con la solenne promessa di tornare ancora (AlexT compreso) ad assagiare cose nuove e far chiacchere e racconti.

Al tramonto eravamo tutti silenziosi, con gli occhi pieni di cose viste la mattina, satolli di pappe buone e buone compagnie, e il cielo sembrava volerci fare compagnia.

Rosa di sera

Ma... se "Rosso di sera bel tempo si spera".... cosa vorrà dire tutto questo "Rosa"?
Cosa aspettarci per domani?
Prenderemo la moto, finalmente, per spostarci, oppure no?
Intanto andiamo a dormire, domani è un altro giorno (per citare una certa Rossella e stare in tema con il colore di questo cielo)!

Ma il nostro amico AlexT aveva ancora una sopresa da scoprire in questa lunga giornata!
Una gatta innamorata!

P-Cassandra Infatuata

Ebbene si.
La mia bellissima Cassandra, gatta nera con fanali gialli (qui si notano poco ma sembrano fosforescenti e spesso sono la sola cosa che si vede di lei), notoriamente la gatta più "aresti" (selvatica), timida e schiva, ha deciso che AlexT gli piaceva proprio!
Ha dormito tuto il tempo nel suo letto e non gradiva essere spostata di li! Lo ha dichiarato con vibranti proteste e lamenti strillati ad alta voce!
Che dire..... un vero e proprio colpo di fulmine!

Gatterie!

to be continued......

29 miagolio:

Viviana ha detto...

micettaaaaa ma io avevo visto i ricci e non riuscivo a vedere altrooo ah ahah però mai mi sarei immaginata che quello fosse dentro ad una torta con le anguille... bbbonooo!!
senti ma un a giornata di sole??? l'avete beccata? buon week end!!!

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

ehm...sono ingrassata...
Micia sei bifoca... non sono originale, ma che ci posso fare se sei la mia focagatta preferita?

AxelT ha detto...

Propongacisi come giudice unico di una eventuale disfida "Panada di Assemini" Vs. "Panada di Oschiri", da tenersi preferibilmente in loco isolano.

Disinteressati saluti.

Mikamarlez ha detto...

uh..che bella sta cosetta grassa e prena...mi piace..anche perché io della cucina sarda conosco proprio poche cosette...io comunque faccio il tifo per Cassandra e gli amori impossibili..baci..Lety

Sere ha detto...

Che strano abbinamento..carne e anguilla! Ho sempre avuto da pensare sull'anguilla, anche se mi hanno detto che non è così, ho sempre pensato ad una cosa viscida!!! mah... sarebbe da assaggiare, in loco!!! ^_^
ssmaaaack

Aiuolik ha detto...

Eh eh eh! La panada non poteva certo mancare in una vera gita sarda! E brava la zia!!!!

Ciaooo,
Aiuolik

miciapallina ha detto...

viviana
lo vuoi sapere subito aspetti?
eheheheheheh......
buon fine settimana anche a te!

Valeria
Oimamma! focagatta due volte!
arrossisco tutta!

Mikamarlez
La cucina Sarda io la adoro, e non solo per campanilismo!
Comunque Cassandra ha davvero stupito tutti!
E' stato amore!

Sere
In effetti non si fa la panada con agnello e anguille..... o di carne o di pesce.
Forse mi sono espressa male!
E no... le anguille non sono viscide.... ma io parlo di quelli piccine, quelle modello capitone mi fanno un po senso!

Aiuolik
Non sai quanto mi mancava quel sapore!
E' che qui proprio non trovo le anguille.... sono così grosse che mi fanno senso!
Ops! Ho appena visto che hai messo la ricetta anche tu!
Lunedì faccio un p.s. e la segnalo!!

nasinasi

miciapallina ha detto...

axelT
da tenersi "assolutamente" in loco isolano!!
Quando torniamo????
Ricambio i saluti, disinteressati!

p.s. naturalmente sei un giudice corruttibile in questa disfida?

ziamaina ha detto...

Cassiopea e Cassandra, due bellissime gatte con due stupendi nomi che meritano in pieno.
Però ora che sei tornata vorrei sapere come stanno i mici di casa vostra e che tu regalassi tanti bacini tra le orecchie a tutti loro, soprattutto al mio preferito Uragatto.
Un abbraccio affettuoso in un sabato grigio, uggioso, pesante, triste...
Miau =^_^=

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Quanto è bella Cassandra !!!! Mi ricorda il mio Fumo con tutta la fatica di fotografarlo ... veniva sempre un coso nero e se non era per gli occhi da gatto non si capiva che fosse ... ahahahahahah
Baci
Laura

miciapallina ha detto...

Ziamaina
Piccola e cara Ziamaina, amica di anima... i miei micini hanno attraversato un periodaccio... Charlino è stato a lungo male ed è deperito tantissimo... dopo tante analisi abbiamo scoperto che aveva la coccidiosi.
Abbiamo fatto 11 gironi di antibiotici e stasera sono di nuovo andati alla volta della casa di RominaSantaDonna che provvederà a rifare a tutti e due le analisi delle feci... Charlino è quasi di sicuro guarito, speriamo che anche ogheddu abbia risolto.
Se tutto è passato lunedì iniziamo una serie di flebine di vitamine e integratori perchè adesso sono grigini.
Grigini ma sani!
Al più presto l'uragatto tornerà su questi schermi in tutta la sua gloria!
Occhioni inclusi!
Noi ti siamo tutti vicini (500 Km.... che ci frega a noi?)
Per qualunque cosa, noi siamo qui!
Per te sempre!
nasinasi

miciapallina ha detto...

Laura... finalmente una che mi capisce!
Qui ci vorrebbe FataBugiarda per fotografare Cassandra... forse solo lei riuscirebbe a tirare fuori la gatta dalla macchia nera pelosa!

nasinasi

Pupina ha detto...

Certo che, avrete anche avuto pioggia e brutto tempo per tutto il viaggio...Ma che cieli pazzeschi!
Da togliere il fiato davvero..

koala ha detto...

Che bei racconti. Anche io voglio sapere se almeno una giornata di sole la avete beccata.....
Se torno e mi segue il brutto tempo mi suicido.
Bacinasi

elisa ha detto...

ma quante cose mi son persa..uffi!!Devo trovare una soluzione alla connessione internet..non posso stare tanto tempo senza gatteria..un bacione e grazie per la panada!!

LA CONIGLIA ha detto...

micia...ma è possibile che mi venga l'acquolina alle dieci del mattino a veder la panada???
E comunque quella vera è quella di assemini, non si discuteee! :P

Viviana B. ha detto...

Mip miaaaaaa!!! Ma non si fanno queste cose, daiiiii!!!
E' ora ora mezzogiorno, il mio... PITONE solitario (verme solitario sarebbe troppo poco...) già gorgoglia a tutto andare e tu mi compari con queste meraviglie descritte e fotografate. Ma dai, non si fanno queste cose, eh! :-)
Io, per non far torto a nessuno, ho deciso di ignorare il suggerimento subliminale e di far felice il mio pitone solitario provando sia la ricetta del nord sia quella del sud... He! He! He!
Poi, già che ci sono, mi prenoto anche per una doppia razione di ravioli (che ho già provato, ma mica fatti in casa... quelli lì mi sa che son proprio tutta un'altra cosa!).
Ah, meno male che ho l'arte marziale che mi rimette in sesto, se no, golosa come sono, sarei 150 chili per un metro e mezzo di statura... ;-)

Alex e Mari ha detto...

Che racconto pieno di amore! E mica vi fate fermare dalla pioggia. È bellissimo scoprire la Sardegna attraverso i tuoi occhi. Un abbraccio, Alex (piove e piove e tira anche il vento anche qui, uff)

salsadisapa ha detto...

sono senza parole.. a bocca aperta :O e bava colante :O anguilla + agnello + tutto il resto non l'avevo mai sentita... dev'essere un sognoooo!!! forse è per questo che la gatta è in amore: ne ha sentito il profumo :D

Viviana B. ha detto...

Ciao Micia bella!
Da me c'è un MeMe che aspetta proprio te...

campo di fragole ha detto...

Vabbe' in spagnolo empanada de anguila....che capolavoro!
Mi piacciono molto i tuoi racconti!
To be continued? Siiiii
Bacio
daniela

fatabugiarda ha detto...

che bella questa gattona!!
e anche i tuoi racconti..
anche io vorrei essere stata vicino a quel camino..

:)

miciapallina ha detto...

Scusate tutti davvero..... sono stati giorni di fuoco a lavoro e non ho avutro il tempo di rispondere!
Ma vi ho letto... eheheheheh, non potete immaginare quanta compagnia mi fa quella bustina che ogni tanto si apre la sotto e mi dice... c'è un messaggio per te!!!

miciapallina ha detto...

Pupina
O siiiiii..... i cieli sono stati davvero spettavolati!
Ma non è ancora finita..... to be continued

Koala
Se ti dico che abbiamo trovato anche..... la neve?
Su su...... che per quando torni tu il tempo sarà più che bello!

Elisa
La panada è una cosa così tanto buona.... ma così tanto buona..... è solo da assaggiare!

Coniglietta
Assemini forever!!!!
(E comunque anche GG seppur sassarese ha quasi quasi capitolato... ammesso a mezza voce.... eheheheheheh)

Viviana b.
Anche tu dotata di PITONE solitario? eheheheheh che bello sapere che non sono sola!
E se tu hai il pancino borbottante al solo racconto, pensa a me (misera e tapina) che quelle cosine li le ho assaggiate, mangiate.... e mi resta solo il ricordooooooo.....

miciapallina ha detto...

Alex
Noi due, io e GG, amiamo tantissimo la nostra terra.... non potremmo farne a meno, e quando saremo più vecchietti credo proprio che torneremo "a casa"...
Mi fa piacere che questo amore venga fuori dalle parole!

Salsinabella
Sa Panada si fa O di anguille O di agnello O di sole verdure..... comunque sia è uno spettacolo!
Che ne dici... organizziamo un randez vous?

daniela
Se fosse per me io metterei un post al giorno!
E' che ultimamente il tempo sembra mancarmi sempre di più!
Abbiamo visto, e mangiato così tante cose belle e buone!
E' stato un viaggio corto ma intenso!......

Fata....
Se avessi idea di quante volte ti ho pensato/nominato!!!
Ogni volta che qualche cosa era troppo bella .... pensavo alle foto che ne avresti tirato fuori tu!

Avrei voluto portarvi tutti con me..... forse è per questo che vi stresso con tutte queste foto!!!

nasinasi

Anonimo ha detto...

farina si dice farra e tiepida si dice tebi, al massimo tebi-tebi, mentre liggermenti non esiste perché leggero si dice lébiu, e perciò in-d-unu modu lébiu. ciao, bello questo blog, ma cura di più il sardo quando lo scrivi.

miciapallina ha detto...

Mio caro Anonimo,
non sapendo chi sei (sob, nemmeno il nome mi scrivi) non posso risponderti più approfonditamente, ma (per quello che so) la "lingua" sarda è così varia e complessa che parlare di definizioni e vocaboli in modo così deciso e preciso mi sembra molto difficile .... evidentemente tu sai davvero qualche cosa che noi sardi comuni non conosciamo.
E' verissimo, il sardo io non lo so scrivere e parlare solo molto poco, ma sin da piccola il mio papà (grande amante della lingua) si divertiva a farci girare l'isola facendo attenzione a quante differenze ci fossero.
Ricordo che spesso mi portava a Villanovatulo ad ascoltare le gare dei poeti.
Stesse parole possono differire da zona a zona, dal Cagliaritano al Logudoro, dal Sassarese al Nuorese, si modificano e a volte hanno proprio radici diverse.
E' molto probabile che io abbia sbagliato... ma, forse più semplicemente, il dialetto che io ho usato non è quello che conosci tu?
..... Comunque, io non sono una linguista, ne posso dissertare in merito, magari tu lo sei, e la frase che ho usato, non è farina del mio sacco, ma è di Francesco Deplano, di una pubblicazione del 1992 in cui si parla proprio della Panada Asseminese.... forse dovremmo fare un appunto a lui.
Ti ringrazio comunque della precisazione, in effetti la prossima volta mi ricorderò di segnare esattamente autore, titolo, pagina ed edizione delle frasi che riporto....
nasinasi

liù ha detto...

...la mia esperienza in questi blog ha l'età di quella 'micina' splendida della prima foto ,per questo chiedo scusa in anticipo per eventuali errori e gaffes. Cliccando qua e là all'impazzata mi sono soffermata colpita, anzi calamitata, da questo titolo 'La gatteria' proprio come mi capitava da bambina quando venivo rapita, decine di volte, dal miagolio di gattini che popolavano il parco che circondava la nostra casa.Mi sono innamorata di quella meravigliosa gatta nera e sono molto ammirata per la bellezza di quegli scorci di una Sardegna insolita tra anguille plumbee come i nuvoloni e gatti dominatori di camini. Sono sempre colpita dal fatto di scoprire che le persone con le quali ho un feeling si rivelino amanti dei gatti come me. Posso chiedere ospitalità ancora?

miciapallina ha detto...

cara liù
è molto bello quello che mi scrivi.
Di questo ti ringrazio tanto tanto, perchè fa bene al cuore.
Purtoppo è un periodaccio in cui non riesco ad aggiornare il blog, con tutte le cose che vorrei scrivere!
Ma soprattutto, mi manca leggere gli altri blogger.
Ho scoperto anche io un mondo di "persone" molto più "reali" in questo virtuale, di quelle che posso toccare.
Blogger, che spero di non perdere dopo questo mio lungo silenzio, che spero sappiano quanto mi mancano!
Torna a trovarmi, magari mi porti fortuna, la connesione da casa si ripristina e in uffio non mi controllano più il pc!
Magari!
nasi nasi

 
/// Accettazione Cookie -> /// – Stile del Banner –> ///– Script dei cookie –> ///– Gestione barra dei cookie –> /// Accettazione Cookie – Fine –>