martedì 23 settembre 2008

Il viaggio: da Roma a Cognac...

9/8/2008 

Ore 6: sveglia! 
Ore 6.30: valigie montate, fatta colazione, si parte!! 

Per dove? Mah!!  Direzione nord-ovest, prima tappa Mentone poi si vedrà!  

Il percorso è stato studiato per trovare il minimo traffico compatibilmente con l'esigenza di arrivare a Mentone in orario umano per fare il check-in in albergo .  

Quindi autostrada fino a Val di Chiana, poi direzione Siena, Certaldo, Castelnuovo  Garfagnana…  non ci siamo mai stati e ne ho sempre sentito parlare come di un posto molto bello.  
Tutto regolare, si viaggia tranquilli e quando arriviamo a Castelnuovo vediamo un angoletto con su scritto “L'Aia di Piero”!   


Vabbè, allora ditelo che ci stavate aspettando!  E così, vista l’ora, ci fermiamo e dopo aver visionato l’interno...

(meritevole di più di una occhiata!) ci sediamo e degustiamo alcune specialità locali…. 

Prezzo onesto e persone simpatiche, presto allargheranno lo spazio dedicato ai clienti in un cortile. 

Si  riparte sotto il sole, anche se qui non fa molto caldo… ora abbiamo da scendere verso La Spezia, prendere l’autostrada e proseguire fino a Mentone.  Ometto, per non cadere nell’oscenità, pensieri e commenti su quel tratto di autostrada. 

Finalmente si arriva a Mentone, si va in albergo(?!) …  dire che la camera è stretta è un complimento, il letto è appoggiato al muro su due lati, nel bagno si entra a malapena…  ma è l’unico che abbiamo trovato a pochi giorni dalla partenza. Pazienza , ci rifaremo! 

Passeggiata breve sul lungomare, qualche foto... 

(ed ecco anche il primo dei gabbiani di questo viaggio...)...

...poi cerchiamo un posto dove mangiare.  

Siamo talmente stanchi che non scegliamo neanche, il primo posto va bene…. 

(si... vabbè... però le cozze ti sono piaciute, vero GG?)

Pappa e nanna, è tutto quello che vogliamo…. 

10/8/2008 
Sveglia presto, si preparano le valigie…..  e poi si va a fare colazione!! 

 

 

 

E dopo una breve passeggiata al mercato … 

Si parte lungo il mare. 
Ci dirigiamo verso Nizza, da dove prenderemo la "Route  de Napoleon".  

Lungo il mare passiamo attraverso Monaco, i suoi alberghi, i suoi grattacieli… 

... passiamo nel famoso tunnel dove viene corso il GP. 

Arrivati a Nizza fatichiamo un po’ per  trovare la strada che ci conduce a Grasse la “Capitale mondiale dei profumi”.  A me sinceramente suona un pò troppo altisonante e ne avrò conferma nel proseguire il viaggio: in ogni angolo c’è la “capitale” di qualcosa!!! Comunque andiamo a visitare uno dei Musei del profumo. 

Visita guidata, guida che parla solo francese.  Visita molto a tirar via, l’unica sala in cui ci si sofferma di più è quella in cui è possibile acquistare! Bah… in compenso la guardia giurata alla porta è di una simpatia unica, ci trova un parcheggio all’ombra, ci spiega tutto, ammira la moto…  scopriamo che anche lui è un motard, ci porta orgoglioso a vedere la sua moto: su un fianchetto ha l’adesivo “46” !!!  

Bene,  si riparte (finalmente) sulla “Route de Napoleon”. 

Da Grasse a Castellane la strada è larga, con un fondo ottimo, si va che è un piacere attraverso i panorami dell'Alta Provenza in mezzo a un verde spettacolare. 

Poche foto in questo tratto, troppo bella e veloce la strada per farci venire voglia di fermarsi a fotografare, troppo lunga è stata l’astinenza da moto! 

Proseguiamo per Digne (che è la "capitale" della Lavanda e dove varrebbe la pena di fermarsi un po.... ), Chateau Armoux (con un castello che... WOW), Sisteron (e la sua Cittadella fortificata) da dove lasciamo la Route de Napoleon (e dove abbandoniamo anche l'idea di attraversare le "Gorges du Verdon". Anche questo ce lo segnamo come "le faremo un'altra volta" perchè vale davvero la pena)

Giungiamo  a Eyguians, si avvicina l’ora di cena, che qui in Francia è alle 19.30, così decidiamo di fermarci in un piccolo hotel dove fuori c’è un cartello che recita “garage pour moto”.  

Il primo di tanti alberghetti carini, puliti, con belle stanze spaziose, e anche economici, che abbiamo incontrato sulla strada (se cliccate sulla cartina vi abbiamo messo tutti gli indirizzi e i commenti della strada tappa per tappa e dei posti dove ci siamo fermati)

Pappa buona, qualche foto...  


e poi a nanna … oggi pochi Km (285) , si recupera la stanchezza di ieri (691 Km). 

11/08/2008 

Bene… in piedi e partenza…  dopo abbondante e ottima colazione, chiaramente… 
Direzione….  andiamo verso nord-ovest!

La strada si fa più tortuosa. (Il fondo è ottimo ma le traiettorie, decisamente più "tecniche" di quelle del giorno prima, si rivelano un vero piacere! E poi se ci sono tanti e tanti motociclisti che come noi fanno questo pezzo, un motivo ci sarà.... vero?)

Entriamo nella zona del Drome che ci porterà verso il massiccio centrale  e l’Alvernia.  

Ci fermiamo a riposarci e fare 4 chiacchiere con una coppia di motociclisti del luogo guardando dei turisti che si arrampicano…  

e poi dicono a noi che abbiamo fatto una vacanza faticosa!!! 

Siamo alle sorgenti del fiume Drome...

e le viste sono spettacolari. Noi non lo sappiamo ma da qui in poi ci aspettano gole, cascate, pennacchi di rocce e passi famosi...

ma  il tempo sta cambiando…. 

e ci mettiamo le giacche da pioggia (che non toglieremo più fino al ritorno in italia), non si sa mai. 

E a Die comincia a piovere.  

La strada è sempre ottima, anche se con la pioggia non ce la godiamo molto.  

Ma il paesaggio continua ad attrarre noi e la nostra macchinetta fotografica.  


Saliamo verso un passo da cui c’è un panorama stupendo (è il Col de Cabre a 1800 mt)…  e un vento teso che annuncia altra pioggia. 


Proseguiamo tra indicazioni di musei sempre più improbabili ( il Museo della resistenza, il Museo del cavallo vivente, la fattoria delle farfalle) fino a Langeac.

Siamo ormai nella zona del massiccio centrale, un altopiano pieno di saliscendi e di strade tenute benissimo,  in mezzo ai boschi, con indicazioni complete e addirittura con la segnalazione sulla presenza di brecciolino sulla strada. 

Da Langeac  ci dirigiamo verso  St. Flour, sulla cartina sono vicini, mi rilasso, siamo quasi arrivati…  

Maddechè???  

51 km di strada di curve una di seguito all’altra , sembra quasi la Millecurve (Orvieto-Todi)……  ci vorrà circa un ora per farla!!! bella, bella, bella…  Annarita dirà dopo che si aspettava di veder uscire dal bosco un cavaliere in armatura…..  io avevo pensato a Joe Bar ….  lo vedevo uscire dalla curva davanti a me lui e i suoi amici, impiccatissimi, al limite della tenuta…..  insomma una vera goduria nonostante la moto fosse carica come un furgone!!!   

Arriviamo, alla fine, a St. Flour, ci guardiamo intorno ed entriamo in un primo hotel…  che ha posto, costa poco, il posto per la moto è proprio davanti alla finestra… che possiamo volere di più??? 




Ci cambiamo , “facciamo due passi?” si, certo….   

Al  terzo passo comincia a piovere…  ah, è così???  Bene! Allora si rientra , si mangia e poi a nanna…. oggi abbiamo fatto "solo" 365 kilometri!

(Accidenti! Che questa è la regione del famoso "Bleu de France" e dei formaggi suoi fratelli e cugini, c'era passato di testa! Altrimenti sai che scorpacciata? Al posto del dolce, piattone di formaggio!)

12/08/2008

Sveglia, colazione e partenza…  pioggerella neanche tanto sottile, ma siamo incuriositi dalla rocca che sovrasta l’albergo e andiamo a fare un giretto per vedere di cosa si tratta. 



E bisogna dire che la parte alta del paese è decisamente molto meglio della parte dove abbiamo dormito… sarà per la prossima volta (segnato anche questo)!

Velocemente ripartiamo viste le nuvole che cominciano a perdere acqua…  

Proseguiamo velocemente, per quanto ce lo consente la pioggia per Murat e poi Aurillac (GG, lo sapevi che questa è una zona Vulcanica famosissima?), fino a giungere, zuppi come pulcini a Brive dove ci fermiamo in una brasserie (L’Escapade) per mangiare qualcosa …..  

Scelta poi rivelatasi ottima non tanto per le buone cosa mangiate (omelette fatte al momento) e per cortesia del proprietario, ma per le indicazioni di luoghi da visitare (primo fra tutti La Cotiniere) che si riveleranno perfette! 

Mentre mangiamo la pioggia diminuisce…. e alla fine ripartiamo che quasi non piove più in direzione di Perigueux che raggiungiamo nel primissimo pomeriggio.

Incuriositi dalla vista di alcune cupole che richiamano lo stile russo e incoraggiati dal tempo che finalmente si apre … 

facciamo una breve sosta e qualche foto per poi riprendere la strada .

Scopriremo poi che questa città sta sul Cammino di Compostela (Cammino che tornerà spesso in modo del tutto "casuale" nelle nostre tappe) e che questa Cattedrale, Saint Front, è classificata come patrimonio mondiale dall'UNESCO...

Siamo un po’ stanchi a causa della pioggia  e stufi di camminare senza guardarci intorno. Quando vediamo un cartello che indica un luogo dove si trova “il campanile più antico di francia”, una breve contrattazione (“che dici?” , “ma si, andiamo”) ci fa fare un deviazione per  Brantome

Una felice intuizione che ci fa visitare un posto molto bello!!

Il campanile quasi scompare nei confronti del paesino e dell’Abbazia di cui la prima “versione” è scavata nella roccia calcarea. 

 

 



Noi ci siamo incantati (e Voi...beccatevi un po di foto!)

Brantome è anche chiamata la Venezia del Perigord... dice nulla questo canale?

Per non parlare dei giardini e del parco fluviale… 

È presto, e dopo essersi riposati decidiamo di proseguire…  (ma perché siamo così masochisti???)   (GG promettimi che qui ci torniamo!! Mi sono segnata anche tutti gli indirizzi! E poi voglio visitare le famose "Grotte Dipinte" che stanno qui vicino... oooo siiiii .... ma questo è solo fra i primi  "innamoramenti" fulminei che mi sono toccati durante il viaggio!)

Ci aspetta tutta la zona vitivinicola del Cognac, una serie infinita di vigne da dove viene ricavato il famoso liquore e dove finiremo nel paese omonimo, in un albergo, abbastanza anonimo, ma pulito e in pieno centro. Con garage chiuso per la moto!! 

Scarica bagagli, doccia, due chiacchiere con il portiere che ci consiglia un ristorantino (la chiacchiera di miciapallina a volte ... funziona!!)…  due passi, 4 foto e si va a mangiare. 

Ristorantino con piatti tipici della regione, ci troviamo, come sempre, molto bene e alla fine del pasto…   indovina un po? Un cognac !!  Non poteva certo mancare !! insieme una bella crepe a fare da contorno….

 

Per chi ci conosce e si chiedesse se quello che beve la Micia è proprio cognac…  si!!  È proprio cognac!

E infatti il nel ritorno all’albergo è stata sorretta dal sottoscritto! 

continua...

34 miagolio:

Valeria e Marco, ovvero i Filibustieri ha detto...

wow!! quanti chilometri... e quanti ancora da sentire racontare...
bellissimi i vaggi così... che ci si ferma dove ci piace, si fanno deviazioni che rivelano belle sorprese... Brentome è magnifica...
il soffitto della cattedrale è superbo!
e quante belle foto... peccato per la pioggia che rende tutto meno gradevole, ma a giudicare dal diario di questi giorni non sembra vi abbia sconposto più di tanto...
aspetto il seguito...
ciao cari mip e GG
bacinasi

Viviana B. ha detto...

Ooooohhhh! Che bel post-one!
Quanti chilometri percorsi, quante foto bellissime scattate, quante emozioni e quanti ricordi...
Dopo essermi gustata questo inizio di viaggio aspetto il resto del resoconto, eh!
Struscio il naso.

Valeria ha detto...

Ciao, complimenti per le foto e per la vacanza! Anche io ho optato per questo genere di vacanza quest'anno, solo non in moto, bensì in auto...Anche noi abbiamo fatto molti km, ma abbiamo scelto una diversa rotta, precisamente da Mentone in poi siamo rimasti sulla costa, quindi Costa Azzurra e Provenza (anche se purtroppo la provenza un po' di corsa, ma ci torneremo!) e siamo arrivati fino a Barcellona.
Fragonard l'abbiam vista anche noi, bella la fontana con l'acqua profumata, vero? :D
Io sono rimasta innamorata di un sacco di posti della Francia e spero davvero di riuscire a ritornarci quanto prima e magari fare il giro che avete fatto voi in moto che mi sembra anche molto molto interessante. :)

Rabb-it ha detto...

:-D c'era una ragione se io ad un paio di moto incontrate durante le ferie ho fatto foto... pensavo a voi!

Spero di non avervi fatto fischiare troppo le orecchie, parola di marinaretto che non vi ho mandato la pioggia.

Ah... sto seguendo gli sviluppi della storia di Alex, quando mi appiccico a qualcuno sono... monotematica, o quasi!

:-D
Infatti nel mio blog parlo sempre di me, visto che a me stessa medesima son attaccatissima :-D

Un abbraccio e buon proseguimento di settimana, da un insonne al pc.
Rabb-it

Pupina ha detto...

Maooooooooooooooooo.... Tutto bello (si vede), tutto buono (ahimè, si immagina) ma ciò che mi preme davvero dirti, Micina bella, è: dove hai preso quella maglietta strabellissima con gli occhioni di gatto che indossi mentre fai colazione??????? Belllllllllllllllaaaaaaa!!!

CG ha detto...

Deliziosi!!!!!!!
Micia, ma ci pensi che stasera se tutto va bene e se Dio vuole ci vedremo faccia a faccia viso a viso io son emozionata e non vedo l'ora!!!
ti prego dimmi che ci siete tu e gg!!!
MAO

miciapallina ha detto...

Valeria... quanti ancora!
gia gia.... siamo ancora "solo" al quarto giorno!!
La pioggia non è stata la ciliegina sulla torta, lo ammettiamo, ma è stato meglio così che con il caldo torrido!
E Brentome è decisamente minuscola, ma superba!
E sto cercando di tagliare tagliare tagliare le foto!
Devo imparare come fare a "montarle" tipo 3/4 in una..... alora forse sarebbe meglio!
Tu aspetta il seguito.... io aspetto il tuo!
E con che emozione!!!
nasinasi

miciapallina ha detto...

Vivana-b, come detto anche a valeria.... attenti a voi!
Sono solo 4 giorni su 21 e già mi sembra di annoiare il mondo con tute queste foto!
E' che è stato troppo troppo bello, come faccio a non raccontarlo?
Anche la cartina a lato la stiamo lentamente aggiornando, con gli indirizzi, gli appunti.... a me spulciare sui racconti di viaggio degli altri bloggher è servito!
Speriamo almento di non annoiarvi troppo.....
Però prometto.... ci saranno anche le ricette!
nasinasi

Valeria
Noi amiamo particolarmente la francia (non s'er capito) soprattutto per viaggiare.
Quest'anno ci è mancato ... un furgone, tante sono state le cose che avremmo voluto portarci dietro!
Ma la moto... il viaggio in moto è un'esperienza non paragonabile!
Anche il vostro girino non deve essere stato niente male!
urka!
evviva i viaggi!

miciapallina ha detto...

rabb-it... bell'insonnia la tua!
no no.... ci credo che non ci hai mandato la pioggia.... ma il vento?
Ci sono state rafiche da 50 a 70 km all'ora (detto dal meteo) e noi ... in mezzo!
Che con la moto carica carica a far da vela non è stato il massimo della goduria!
eheheheheheheh.... però ripartirei ADESSO

Pupina mia bella, quella maglietta era la prima di una bella serie che intendevo indossare per il viaggio.... ma poi abbiamo dovuto scendere a compromessi ed optare per... i pile!
Brrr. che freddo!
Piace micio? Dono di GG!!

CG
ci penso ci penso... e lo sai che per l'occasione siamo su 4 ruote?
oisantamammadeifelini, mi sento un po nuda senza pantaloni e stivaloni.... ma cosa non si fa per incontrarsi?

nasinasi

Alex e Mari ha detto...

Ma non avevo commentato ieri? Mah, mi sarò persa nelle foto e nei racconti. Che bello vedere in foto quello che in parte mi avete raccontato. Dai, dai, fateci continuare questo viaggio!!!
Un bacione a voi due, la mami e a tutti i gatti della Gatteria

Paola dei gatti ha detto...

bellissime foto..ma chissà quante fusa quando siete tornati!
io con la macchina fotografica in esterni sono una schiappa, da trent'anni le foto del viaggio di nozze dono richiestissime dagli amici in vena di farsi quattro risate, per la serie: vedi quel puntino bianco là sotto il portale del duomo di orvieto' è giovanni... questo è lo specchietto della macchina, ma eravamo vicino a todi e un po' più in là c'erano dei bellissimi cavalli... si questa è una moto...ma dietro c'è la fontana della barcaccia..etc. etc!

Geillis ha detto...

che bel viaggio, e che bei posti: la fattoria delle farfalle non mela perderei per niente al mondo!

E quanti bei ristorantini con tante buone cose da mangiare, da veri gourmet!
Aspetto il resto del racconto

Paola dei gatti ha detto...

la tribù ha confenzionato un premio per tutti gli amici di blog

Laura ha detto...

Ma siete riusciti a fotografare anche qualche gatto francese?

Sere ha detto...

Ciao micina! Ma che bel racconto di viaggio, che foto, che colori... Ah, la France! ^_^
Un bacione..

Aiuolik ha detto...

Bellissimi questi appunti di viaggio!!!
Spero non me ne voglia...ti ho lasciato un meme da fare :-)

salsadisapa ha detto...

cosa dire... m'hai fatto sognare e viaggiare miciapalla :)
grazie...
tanti baci! =^_^=

Paola ha detto...

Accipicchia! è proprio bello che tu condivida con noi questi bellissimi viaggi: Brantome è bella veramente!
grazie per avermi concesso di prendere quella foto con ilvaso di gerani: appena ne farò il quadro te lofarò vedere! tu piuttosto a quale foto ti riferisci per farne un post tutto suo?Ciao, nasinas a te!

sally ha detto...

Che cosa carina che hai fatto, questo post ha richiesto sicuramente un grande lavoro, brava e grazie per il piacevole racconto e resoconto. Abbiamo viaggiato con voi!sally

val ha detto...

Grande reportage, fa venire voglia di partire...alla faccia della vendemmia eh eh! ;-)

un abbraccio

Stella ha detto...

ciao
Sono capitata su questo blog dal blog gattaro
Bellissime foto e bellissimo reportage di viaggio

Ciao ciao

Gallinavecchia ha detto...

Che bella questa prima puntata!
Anche io ho lasciato un pezzettino di cuore nel Perigord l'anno scorso, magari adesso il mio e il tuo si faranno compagnia ;-)

nasinasi

koala ha detto...

Che belle foto, soprattutto la casa sospesa e il negozio di prosciutti.
Mi hai fatto venire tanta fame....
Aspetto il seguito e sorrido gia'.
Bacini

NIGHTFAIRY ha detto...

Fantastico!quante belle cose viste..aspetto il continuo!

Viviana B. ha detto...

Io fiduciosa aspetto le ricettine di viaggio...
Buon inizio settimana, miei cari gattoni (a 2 e 4 zampe)!
Struscio il naso

Viviana ha detto...

ma ma ma... questo è un diario di bordoooo!! grazie per averci protati con voi! che foto meravigliose!
bbbono il cognac mamma mia! aspetto al continuazione :D samcckk

thecatisonthetable ha detto...

Mi sa che voi diventerete i miei GURU per la vacanza a cui sto pensando per la prossima estate...

cielomiomarito ha detto...

Avete fatto le vacanze nei miei "luoghi del cuore" (sospiro...)
Ma... una volta a Castellane avete fatto il giro delle Gorges del Verdon? Spero proprio di sì perchè è un posto fenomenale :) Aspettando la seconda puntata...ciau!

Viviana B. ha detto...

Nel caso ti passi la sbronza di Cognac (!!!) e torni a bazzicare queste pagine, volevo lasciarti il mio saluto e... un appello.
In Veneto vogliono aprire la caccia anche a cani e gatti. La notizia, purtroppo, non è una bufala. Da me trovi l'approfondimento del caso e qualche mail da contattare...
Una strusciatina di naso

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Ma che bellissimo giro che avete fatto!!! E che posti stupendi, che natura, che paesini !!! E bravi i nostri "gatti" Un bacio Laura

Viviana B. ha detto...

O.T.
Ciao Miciabella!
Scusa l'off topic, ma credo che la notizia possa far piacere anche a te.
Si tratta di una news relativa alla caccia ai cani e gatti in Veneto, che purtroppo è stata aperta come da programma.
Tuttavia qualche passo avanti più concreto e meno... telematico si sta facendo.
E' di ieri la notizia che a Treviso ci si sta mobilitando contro questa oscenità e che anche in occasione del prossimo spettacolo di Beppe Grillo sarà possibile firmare una petizione.
Non è una vittoria, certo, ma almeno se ne parla e si fa qualche piccolo passo...

whitewillow ha detto...

Ehi, abitanti della Gatteria...ci siete ancora ????
So che in questo periodo siete impegnatissimi, ma quando e se volete
vi ho invitati ad un memè mangereccio...
Buona domenica e tanti miao da Nina !!!

Viviana B. ha detto...

... Mentre si prolunga la vostra assenza, io comincio a formulare ipotesi sul probabile motivo che vi tiene lontani dal web...
... Il viaggio è stato così bello che non avete retto al rientro e siete subito ripartiti per un'altra meta... ;-)
... Siete andati al matrimonio di Vale e del Capitano, perchè non potevate crederci se non vedendolo coi vostri occhi... :-O
... Siete tornati a Cognac, perchè Miciapallina - dopo aver assaggiato l'originale - è ormai dipendente da quella bevanda alcolica e dovete far provviste...
:-D
... Banalissimamente, siete oberati di lavoro ed impegni domestici... :-S
......
......
Bha, io ogni tanto passo, lascio la mia strusciatina di naso e me ne torno a casa...
Miaooooo!

Viviana B. ha detto...

Micia, da me sei invitata a un MeMe! ;-)
Trovi tutto qui

 
/// Accettazione Cookie -> /// – Stile del Banner –> ///– Script dei cookie –> ///– Gestione barra dei cookie –> /// Accettazione Cookie – Fine –>